Marco De Pietri
  archeologia, e-Library e siti web

                                                        

     Marco De Pietri ha studiato all'Università di Pavia (Italia), ottenendo la laurea triennale (2012 - tesi: "La Collezione egizia delle Raccolte Archeologiche dell'Università degli Studi di Pavia") e la laurea magistrale (2015 - tesi: "Per lo studio della glittica anatolica del II millennio a.C.: indici dei nomi, prosopografia, analisi del titolo "'SCRIBA'") in "Antichità classiche e orientali", concentrandosi sia sul Vicino Oriente antico che sull'Egitto. Nella stessa Università, ha conseguito il dottorato di ricerca in "Storia: civiltà del Mediterraneo durante il periodo pre-classico, classico e medievale (studi storici, filologici, archeologici sul Vicino Oriente antico tra il III e il I millennio a.C.; Egitto nel periodo preclassico; filologia ebraica e biblica)" con una tesi dal titolo "Evidence of contacts between pharaonic Egypt and the State entities of Hittite and Post-Hittite Anatolia".
     Ha partecipato (2013-2018) agli scavi archeologici dell'Università di Pavia e dell'ISAW, NYU a Kınık Höyük in Cappadocia meridionale, Turchia.



     È anche collaboratore del progetto Qumran Caves Publication Project (ISCAB - Facoltà di Teologia di Lugano, Svizzera) con l'obiettivo di indagare le grotte di Qumran; per conto di questa istituzione, ha partecipato a survey e a scavi archeologici a Qumran (2017: Cave 11Q; 2019: Caves 3Q e 6Q), insieme a ricerche museali e di archivio presso l'EBAF e il "Rockefeller Museum" (Gerusalemme).


                                                   

     Dal 2014 collabora con il Prof. Giorgio Buccellati per quanto riguarda le seguenti attività:

     Dal 2017 contribuisce all'aggiornamento della "Systematische Bibliographie" e del database "Sammlung hieroglyphischer Siegel" (SHS) dell'"Hethitologie Portal Mainz".
     Attualmente è anche responsabile della pubblicazione delle collezioni egittologiche dei "Musei Civici" e del "Museo archeologico dell'Universit√† di Pavia".

     Dal 2018 frequenta corsi di lingua egiziana antica presso il "Pontificio Istituto Biblico" di Roma.
     Le sue ricerche si concentrano primariamente sui contatti e le relazioni tra il Vicino Oriente antico (principalmente Ittiti) e l'Egitto, sulla prosopografia ittita, sulle collezioni egizie in Italia e sui papiri funerari egiziani del Terzo Periodo Intermedio (principalmente "Amduat").


     Ulteriori informazioni biografiche e accademiche sono disponibili ai seguenti link: