In risalto

     Mettiamo qui in risalto i più importanti degli eventi relativi al nostro progetto che si sussegono, in Siria e altrove, con un ritmo veramente incessante.

28-29 ottobre 2018
Urkesh alla riapertura del Museo Nazionale di Damasco.

     Il 28 e 29 ottobre si è tenuto a Damasco un'importante evento per celebrare la riapertura del Museo Nazionale, dopo sette anni di chiusura dovuti alla guerra.
     In segno di riconoscimento per il suo costante impegno nel corso di tutti questi anni, AVASA è stata invitata a partecipare in una duplice forma: innanzitutto, abbiamo presentato una versione completamente tradotta in arabo (catalogo incluso) della mostra "I millenni per l'oggi". Inoltre, la nostra collaboratrice locale Yasmine Mahmoud ha letto una presentazione scritta dai Direttori del progetto durante il convegno organizzato al Museo per l'occasione.
     Diamo qui un resoconto più dettagliato di questo evento.

Qam exhibit

25 agosto 2018
Il successo della mostra "I millenni per l'oggi".

     Bilancio molto positivo per la mostra allestita al Meeting di Rimini, che presentava il lavoro compiuto negli ultimi anni da AVASA e dal progetto "Urkesh oltre Urkesh". L'organizzazione di questo evento è stata lunga e minuziosa, ma siamo stati ricompensati da un'ampia partecipazione di pubblico, con cinquemila visitatori in una settimana, e soprattutto da un sentito e commosso coinvolgimento da parte di tutti coloro che hanno visto la mostra.
     A questa pagina offriamo un approfondimento sull'evento, con immagini e numerosi links.

Qam exhibit

6 agosto 2018
Urkesh sarà presente al Meeting di Rimini 2018

     In questi giorni si stanno ultimando i preparativi per la partecipazione di AVASA al prossimo Meeting per l'Amicizia tra i Popoli (Rimini, 19-25 agosto 2018). Urkesh sarà presente attraverso la mostra "I MILLENNI PER L'OGGI. L'archeologia contro la guerra: Urkesh di ieri nella Siria di oggi". Con questo evento, intendiamo mostrare ai visitatori tutta l'energia che si sprigiona dal sito archeologico di Tell Mozan grazie a un costante interagire di sinergie: anche grazie al nostro progetto, la popolazione siriana sta cercando nuove forme per dare senso al proprio passato, infondendovi nuova luce a partire dal presente.
A questa pagina si possono trovare maggiori informazioni sulla struttura e sul contenuto della mostra.

Qam exhibit

25 aprile 2018
inaugurazione della mostra a Qamishli

     Basata su quella di Beirut (PDF) del novembre 2017, la mostra porta Urkesh a Urkesh – che è un po' come portare civette ad Atene... La mostra mette in rilievo lo spirito di orgoglio nel proprio passato, che tutti condividono a Urkesh, un passato che queste comunità hanno interiorizzato ancora di più durante questi oscuri sette anni di guerra.
     Organizzata dai colleghi archeologi di Qamishli, e tradotta in arabo e curdo, la mostra vedrà una serie di visite guidate per i nostri amici dei molti villaggi dell'entroterrra di Urkesh. Illustriamo in una scheda a parte alcuni dettagli della mostra.

Qam exhibit

campagna di sensibilizzazione

     Con la partecipazione di due colleghi residenti a Qamishli, Amer Ahmad e Ristom Abdo, abbiamo organizzato un progetto per spiegare l'importanza dell'archeologia e del paesaggio, con quello che questo comporta per la protezione di entrambi. La campagna prevede di raggiungere tutti i ventidue villaggi nella zona immediatamente limitrofa al tell, e già più della metà sono stati interessati, con grande successo. Troverete nella sezione EVENTI i dettagli di ognuna di queste visite.

Arm in MZ

visitatori a Mozan

     Durante tutto il periodo della guerra, e sempre di più fino a oggi, il sito di Mozan è un punto di attrazione per tutta la regione. Nella sezione EVENTI troverete la lista completa, che sorprende non solo considerando tutte le altre terribili immagini che vediamo della Siria in questi giorni, ma anche vedenco la grande varietà dei visitatori, dai piccoli ai grandi, dagli studenti alle famiglie, e anche occasionalmente con visitatori che vegono da fuori della regione e della Siria.
     Le due foto qui a finaco ci mostrano sia l'entusiasmo che la serietà di questi visitatori, che trovano il sito in perfette condizioni, e con un sistema di cartelli esplicativi in piena funzione.

welcome mOmo

il progetto scuole medie

     Abbiamo lanciato un nuovo progetto mirato ai ragazzi delle scuole medie: abbiamo chiesto ai ragazzi di riflettere sul significato del passato per la loro vita attuale, e di pensare a che valore l'archeologia può avere per loro. Abbiamo coinvolto in primo luogo alcune scuole a Qamishli (la città vicino a Mozan): le foto di fianco (entrambe del 2018) mostrano un gruppo di ragazzi a Qamishli in classe, e un altro gruppo in visita a Tell Mozan. Contemporaneamente, abbiamo coinvolto dei loro coetanei in una scuola di Domodossola in Italia, che sono ora in contatto con i ragazzi siriani.
     Questo programma educativo, di cui si possono vedere i dettagli nella sezione EVENTI, è uno dei baluardi più sicuri per la salvaguardia del futuro in Siria.

school in Qam
school bus

conferenze

     Il nostro impegno a livello internazionale continua senza interruzione. In questi ultimi mesi soltanto, vari membri del nostro staff hanno dato conferenze in varie città degli Stati Uniti, Europa, Vicino Oriente e Cina, oltre a partecipare in vari convegni e congressi specializzati. Triverete l'elenco delle più recenti conferenze nella sezione EVENTI.

Qam1

8 dicembre 2017
medaglia dell'Accademia Cinese delle Scienze Sociali

     L’Accademia Cinese delle Scienze Sociali di Shangai, ha conferito una medaglia alla ricerca al nostro progetto, per il contributo apportato alla dimensione teorica della preservazione dei siti archeologici nel loro contesto attuale.
      L’Accademia, in particolare, ha riconosciuto il “nuovo volto” dell’archeologia portata avanti a Tell Mozan: un’archeologia veramente “pubblica”, che mira al pieno e consapevole coinvolgimento delle comunità locali – e a un uso consapevole dell’archeologia, trasformata in questo modo in un "trampolino" per il futuro.
     A ritirare la medaglia, Fanxi Xu, un membro della Missione che ora vive a Shanghai.

Qam1

15 novembre 2017
mostra e tavola rotonda su Urkesh a Beirut

     Nel novembre 2017, abbiamo organizzato una mostra presso la American University di Beirut, in Libano, intitolata "Archeologia per un futuro giovane" (vedi il rapporto in formato PDF). In essa, abbiamo raccontato le nostre molteplici attività, portate avanti presso Tell Mozan e l’intera regione circostante: abbiamo così voluto mostrare come all’assenza fisica si sia contrapposta una costante e sempre più profonda presenza morale, a dare speranza e fiducia soprattutto alle giovani generazioni.
      Una tavola rotonda, che ha visto la partecipazione di colleghi siriani coinvolti nella salvaguardia del patrimonio archeologico del Paese, ha arricchito ulteriormente l’iniziativa.

Qam2

pubblicazioni scientifiche

     Siamo fortememente impegnati nel programma di pubblicazione scientifica delle nostra ricerche. Il volume qui a fianco è la pubblicazione finale del Palazzo di Tupkish a Urkesh: Federico Buccellati, Three-dimensional Volumetric Analysis in an Archaeological Context. Oltre ad offrire un’analisi architettonica dettagliata della struttura, il volume si occupa ampiamente anche di questioni metodologiche, traendo conclusioni significative sull’economia e sulla società locali che hanno reso possibile la costruzione di un edificio così complesso ed articolato.

BiMes30